3899286884 | SPEDIZIONI IN TUTTA ITALIA A €6,30, GRATUITE SOPRA I €70 DI SPESA info@lunaestellegiochi.it

Disprassia

 

La disprassia (dal greco πράσσω = fare, quindi dis-prassia= incapacità di fare) è un disturbo che riguarda la coordinazione e il movimento e che può comportare problemi anche nel linguaggio. In neurologia si definisce come la difficoltà di compiere gesti coordinati e diretti a un determinato fine.

Ad esempio, il bambino disprassico presenta difficoltà ad eseguire movimenti complessi, come allacciarsi le scarpe. La disprassia può essere acquisita (per esempio in seguito ad un danno cerebrale) o associata ad un ritardo del normale sviluppo neurologico. La disprassia può inoltre essere attribuita a mutazioni a carico del gene FOXP2 ed essere ereditaria

L’aspetto principale della disprassia è l’esecuzione alterata o incorretta di una sequenza motoria secondo gli elementi spaziali /temporali spesso presenta movimenti superflui (paraprassie) con il risultato che l’attività motoria risulti poco efficace anche se svolta con maestria e rapidità , risultando quindi inappropriata anche se le funzioni collaterali paiono integre, forza muscolare, la coordinazione e la disposizione a collaborare. Il bambino disprassico utilizza le funzioni che ha acquisito in modo stereotipato, con strategie ridotte ed elementari.bambini-disprassici_600x398

Il soggetto disprassico ha difficoltà a:

  • fare i lacci alle scarpe
  • abbottonarsi
  • scrivere
  • disegnare
  • copiare, scrivere
  • assemblare puzzle
  • costruire modelli
  • giochi di pazienza
  • giochi di costruzione
  • giocare a palla
  • lanciare ed afferrare una palla
  • fare attività sportive
  • comprendere percorsi
  • nel linguaggio: articolazione di parole, fonemi
Scroll Up
WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien